Il riscaldamento con la corda

a cura del Dr. Umberto Miletto

Il riscaldamento riveste un ruolo fondamentale nella preparazione atletica rivolta al golf. Non vi voglio vedere su Tapis-Roulant, Cyclette, Vogatori, o altri marchingegni del mondo della tecnologia.

Nella preparazione atletica per il golf il riscaldamento servirà per:

– preparare il corpo alla seduta d’allenamento fisico, aumentando la temperatura corporea e muovendo la maggior parte delle articolazioni;

– migliorare la coordinazione.

Se il primo punto è fondamentale per la prevenzione degli infortuni, il secondo è determinante se volete migliorare atleticamente. Troppi preparatori atletici trascurano infatti questo punto, ma la coordinazione è fondamentale nella maggior parte delle gestualità motorie… più si è coordinati migliore sarà la prestazione!

Le capacità coordinative si suddividono in Generali (che sono la base per l’apprendimento di un nuovo movimento, come la capacità di apprendimento motorio, la capacità di controllo motorio e la capacità di adattamento ed eventuale modifica dei movimenti) e Specifiche (che sono quelle che consentono di eseguire gesti più raffinati e specifici dei vari sport, come la capacità di combinazione, di equilibrio, di destrezza fine, di reazione, di orientamento, di anticipazione, di differenziazione spazio/temporale, di differenziazione dinamica e di ritmizzazione).

In tutto ciò, nella preparazione atletica per il golf, il miglior esercizio per migliorarle è certamente quello fatto tramite il lavoro di riscaldamento con la corda. E se non siete capaci di saltare la corda non preoccupatevi, è giunto per voi il momento di imparare! Sarà divertente e funzionale, e sarà molto economico. Infatti una corda costa poco (una decina di euro) nulla a confronto di un Tapis-Roulant o di attrezzi fitness simili! E potrete allenarvi in casa, nel parco o nella vostra palestra. Vi consiglio inizialmente di allenarvi nella classica modalità di saltelli a piedi uniti per poi, via via, complicare sempre più le cose aggiungendo le possibili varianti che vi spiegherò all’interno dei miei successivi tutorials. Buon allenamento a tutti!

By |2018-02-01T16:45:47+00:00Ottobre 30th, 2017|Preparazione atletica|